mercoledì, Novembre 25, 2020

Il portale di riferimento sulla risoluzione alternativa delle controversie

Nr. 1 - Registro organismi di mediazione Ministero della Giustizia

Print Friendly, PDF & Email
Home ADR NEWS Un'altra pronuncia a favore della riservatezza nella conciliazione

Un’altra pronuncia a favore della riservatezza nella conciliazione

Redazione MondoADR
100 Newsletter, oltre 1.000 visite giornaliere e 10.000 abbonati. Sono questi i numeri di “Soluzioni ADR”, la newsletter mensile di ADR Center, nata nell’oramai “lontano” giugno 2002. In dieci anni, Soluzioni è cresciuta assieme alla rilevanza dell’istituto della mediazione in Italia, diventando luogo privilegiato di incontro e confronto in tema di risoluzione alternativa delle controversie.
Print Friendly, PDF & Email

La Corte d’Appello del New Jersey ha di recente affermato che in base all’Uniform Mediation Act (UMA) e alla legislazione dello Stato, il conciliatore non può testimoniare in un processo che verte sulla controversia della quale ha conosciuto durante la conciliazione senza il permesso esplicito delle parti.

La Corte ha riconosciuto che, nel caso concreto, l’importanza della deposizione del conciliatore non sopravanzava l’esigenza di mantenere la confidenzialità  sul procedimento.

La pronuncia è così destinata a fornire un punto fermo negli anni a venire, sia in campo civile che in campo penale. Diversi conciliatori hanno espresso la loro soddisfazione, e affermano che i giudici hanno ormai compreso in pieno che la conciliazione è un procedimento autonomo rispetto al giudizio.

Anche se in certi casi l’importanza della testimonianza può prevalere sull’esigenza di salvaguardare la confidenzialità , la Corte di Appello del New Jersey, accodandosi a numerose altre corti statali, ha definitivamente riconosciuto che la riservatezza deve costituire la regola generale.

Il successo di un procedimento volontario come la conciliazione è legato alla buona fede e alla ragionevolezza delle parti, e la protezione della confidenzialità  rappresenta una garanzia necessaria per il suo funzionamento.

Commenta

inserisci un comento
Inserisci qui il tuo nome