domenica, Novembre 29, 2020

Il portale di riferimento sulla risoluzione alternativa delle controversie

Nr. 1 - Registro organismi di mediazione Ministero della Giustizia

Print Friendly, PDF & Email
Home ADR NEWS Una borsa di studio per la "Mediazione civile alternativa al Tribunale"

Una borsa di studio per la “Mediazione civile alternativa al Tribunale”

Redazione Soluzioni ADR
100 Newsletter, oltre 1.000 visite giornaliere e 10.000 abbonati. Sono questi i numeri di “Soluzioni ADR”, la newsletter mensile di ADR Center, nata nell’oramai “lontano” giugno 2002. In dieci anni, Soluzioni è cresciuta assieme alla rilevanza dell’istituto della mediazione in Italia, diventando luogo privilegiato di incontro e confronto in tema di risoluzione alternativa delle controversie.
Print Friendly, PDF & Email

Una borsa di studio di 3.600 euro per una tesi su “La mediazione civile come alternativa al tribunale nella risoluzione delle controversie”, e un tirocinio post lauream di sei mesi presso il Resolution Center di ADR Center a Cosenza. E’ quanto uno studente della Facoltà di Economia dell’Università della Calabria potrà aspirare a godere, se meritevole e in condizioni economico-sociali particolarmente svantaggiate, grazie al concorso bandito dall’Associazione <<Massimiliano Adamo onlus>> in collaborazione con la Facoltà di Economia dell’Università della Calabria e la sede di Cosenza di ADR Center SpA. L’iniziativa nata per ricordare, con un gesto concreto, la memoria di Massimiliano Adamo, funzionario di Confindustria Cosenza, rappresenta un’occasione straordinaria non solo per studiare l’istituto della mediazione, ma anche per sperimentarlo sul campo grazie ad una formazione di sei mesi presso l’Organismo di mediazione cosentino che a soli tre mesi dall’apertura ha fatto registrare oltre 130 mediazioni.

La domanda di partecipazione al bando dovrà pervenire entro le ore 12 del 30 giugno 2011 presso la Facoltà di Economia, cubo 25/B, dell’Ateneo di Arcavacata di Rende. In allegato il bando e la relativa domanda di ammissione, scaricabili altresì sul sito della Facoltà di Economia  e dell’Associazione Massimiliano Adamo.

Commenta

inserisci un comento
Inserisci qui il tuo nome