sabato, Novembre 28, 2020

Il portale di riferimento sulla risoluzione alternativa delle controversie

Nr. 1 - Registro organismi di mediazione Ministero della Giustizia

Print Friendly, PDF & Email
Home ADR NEWS Un regolamento legittima il registro "pubblico"degli organismi di conciliazione

Un regolamento legittima il registro “pubblico”degli organismi di conciliazione

Redazione MondoADR
100 Newsletter, oltre 1.000 visite giornaliere e 10.000 abbonati. Sono questi i numeri di “Soluzioni ADR”, la newsletter mensile di ADR Center, nata nell’oramai “lontano” giugno 2002. In dieci anni, Soluzioni è cresciuta assieme alla rilevanza dell’istituto della mediazione in Italia, diventando luogo privilegiato di incontro e confronto in tema di risoluzione alternativa delle controversie.
Print Friendly, PDF & Email

Dopo il decreto correttivo n. 37 del 6 febbraio che ha introdotto sostanziali agevolazioni per la conciliazione stragiudiziale in materia societaria, è stato recentemente approvato lo schema che istituisce e regolamenta gli organismi di conciliazione.

Il Ministro della Giustizia, a fine febbraio, ha infatti adottato il regolamento che prevede la creazione di un registro degli organismi di conciliazione.

Presso il Ministero della Giustizia sarà  quindi presto effettivo l’elenco degli organismi autorizzati alla gestione dei tentativi di conciliazione, costituiti da enti pubblici o privati.

Nel suddetto registro verranno pertanto iscritti quegli organismi di conciliazione che faranno domanda di iscrizione, previa verifica da parte dell’Autorità  competente della sussistenza di una serie di requisiti fondamentali.

Forma giuridica dell’ente o organismo, consistenza dell’organizzazione di persone e mezzi, compatibilità  e adeguatezza anche sotto il profilo patrimoniale, requisiti di onorabilità  dei soci, degli associati e degli amministratori, un numero dei conciliatori non inferiore a sette, sono solo una parte di tutti quegli elementi che l’Autorità  deve valutare per dare accessibilità  al registro “pubblico”.

Commenta

inserisci un comento
Inserisci qui il tuo nome