martedì, Dicembre 1, 2020

Il portale di riferimento sulla risoluzione alternativa delle controversie

Nr. 1 - Registro organismi di mediazione Ministero della Giustizia

Print Friendly, PDF & Email
Home ADR NEWS Lanciata l'indagine volta a misurare l'impatto del mancato ricorso alla mediazione nella...

Lanciata l’indagine volta a misurare l’impatto del mancato ricorso alla mediazione nella Ue

Redazione MondoADR
100 Newsletter, oltre 1.000 visite giornaliere e 10.000 abbonati. Sono questi i numeri di “Soluzioni ADR”, la newsletter mensile di ADR Center, nata nell’oramai “lontano” giugno 2002. In dieci anni, Soluzioni è cresciuta assieme alla rilevanza dell’istituto della mediazione in Italia, diventando luogo privilegiato di incontro e confronto in tema di risoluzione alternativa delle controversie.
Print Friendly, PDF & Email
È stato appena pubblicato da JAMS ADR Center in collaborazione con ECLA – European Company Association – e UEAPME – European Association of Craft, Small and Medium Sized Enterprises – un questionario on line rivolto alle imprese con l’obiettivo di valutare l’impatto del mancato ricorso alla mediazione in materia civile e commerciale nelle controversie domestiche e transfrontaliere in termini di tempi e costi di risoluzione.
La realizzazione di un’indagine approfondita è una delle attività previste dal progetto europeo “Lawyers in ADR” (link al sito), volto ad incentivare l’utilizzo della mediazione nei paesi dell’Ue che si inserisce nell’ambito del programma specifico “Giustizia Civile” 2007-2013.
Invitiamo gli esperti del settore a compilare il questionario “The Cost of Not Using ADR/Mediation for EU Corporations” . Bastano solo cinque minuti.
A tutti coloro che parteciperanno al questionario verrà inviata a fine progetto una Mediation Guide e il Rapporto finale. L’obiettivo è di raggiungere un numero di destinatari superiore a 5.000, con  diffusione del questionario all’interno del network delle due associazioni partner del progetto (ECLA e UEAPME).
I risultati dell’ambiziosa indagine verranno resi noti durante la Conferenza Internazionale di fine progetto organizzata a giugno dal Parlamento europeo a Bruxelles.

Commenta

inserisci un comento
Inserisci qui il tuo nome