martedì, Novembre 24, 2020

Il portale di riferimento sulla risoluzione alternativa delle controversie

Nr. 1 - Registro organismi di mediazione Ministero della Giustizia

Print Friendly, PDF & Email
Home ADR NEWS È operativa la proposta elaborata dal New York Stock Exchange per rendere...

È operativa la proposta elaborata dal New York Stock Exchange per rendere la conciliazione volontaria

Redazione MondoADR
100 Newsletter, oltre 1.000 visite giornaliere e 10.000 abbonati. Sono questi i numeri di “Soluzioni ADR”, la newsletter mensile di ADR Center, nata nell’oramai “lontano” giugno 2002. In dieci anni, Soluzioni è cresciuta assieme alla rilevanza dell’istituto della mediazione in Italia, diventando luogo privilegiato di incontro e confronto in tema di risoluzione alternativa delle controversie.
Print Friendly, PDF & Email

La Securities and Exchange Commission ha approvato la proposta avanzata dal New York Stock Exchange che consente alle parti coinvolte in un arbitrato di scegliere volontariamente la conciliazione o un’administrative conference in ogni momento della procedura, accollandosi le rispettive spese. A tale proposito, il NYSE è convinto che la conciliazione sia la soluzione migliore solo nel caso in cui le parti vi aderiscano volontariamente.

Il sistema precedente di conciliazione obbligatoria non aveva infatti incrementato il numero di transazioni come ci si aspettava. Tale programma di conciliazione era stato firmato nel 1998. Se nei primi tempi il suo tasso di successo era stato pari al 90% circa, nel corso del 2002 era sceso al di sotto del 50%. Secondo la Borsa americana, le parti sceglievano la procedura di Adr solo come strumento per ottenere più informazioni dalla controparte.

In base alle nuove regole le parti sceglieranno la conciliazione a proprie spese, prima o durante l’arbitrato; esse potranno scegliere il conciliatore in completa autonomia, oppure selezionarlo da una lista di nominativi proposti dal NYSE.

Il nuovo sistema vieta il ricorso alla conciliazione come escamotage per ritardare una causa o un arbitrato. La conciliazione sarà  coperta da un vincolo di confidenzialità , e il conciliatore non potrà  essere arbitro o essere chiamato a testimoniare in un procedimento concernente quella medesima questione.

Commenta

inserisci un comento
Inserisci qui il tuo nome