lunedì, Giugno 14, 2021

Il portale di riferimento sulla risoluzione alternativa delle controversie

Nr. 1 - Registro organismi di mediazione Ministero della Giustizia

Home ADR NEWS La conciliazione via preferenziale per il credito al consumo

La conciliazione via preferenziale per il credito al consumo

100 Newsletter, oltre 1.000 visite giornaliere e 10.000 abbonati. Sono questi i numeri di “Soluzioni ADR”, la newsletter mensile di ADR Center, nata nell’oramai “lontano” giugno 2002. In dieci anni, Soluzioni è cresciuta assieme alla rilevanza dell’istituto della mediazione in Italia, diventando luogo privilegiato di incontro e confronto in tema di risoluzione alternativa delle controversie.

Un recente accordo tra associazioni dei consumatori e Assofin, l’associazione che riunisce le maggiori società  e gli intermediari finanziari che operano nel settore del credito al consumo e del finanziamento immobiliare, indica la conciliazione come metodo preferenziale per la risoluzione delle controversie che riguardano i prestiti erogati.

Fra le liti più frequenti in questo settore vi sono in primo luogo quelle originate dalle banche dati che classificano l’affidabilità  e la solvibilità  dei privati. Talvolta i consumatori si vedono rifiutare un finanziamento perchè risultano ancora debitori “non affidabili”, nonostante abbiano da tempo sanato la loro posizione.

Un altro genere di controversie è quello che coinvolge la responsabilità  del produttore del bene o del fornitore del servizio, cioè di un soggetto che è terzo rispetto al rapporto di finanziamento.

Oltre alla conciliazione, prima di adire un tribunale il consumatore può ricorrere ad altri sistemi. Può rivolgersi, ad esempio, all’ufficio reclami interno della banca o della finanziaria, oppure può presentare ricorso entro 60 giorni all’ombudsman bancario.

Commenta

inserisci un comento
Inserisci qui il tuo nome