mercoledì, Dicembre 2, 2020

Il portale di riferimento sulla risoluzione alternativa delle controversie

Nr. 1 - Registro organismi di mediazione Ministero della Giustizia

Print Friendly, PDF & Email
Home ADR NEWS In California la confidenzialità  è sempre sacra

In California la confidenzialità  è sempre sacra

Redazione MondoADR
100 Newsletter, oltre 1.000 visite giornaliere e 10.000 abbonati. Sono questi i numeri di “Soluzioni ADR”, la newsletter mensile di ADR Center, nata nell’oramai “lontano” giugno 2002. In dieci anni, Soluzioni è cresciuta assieme alla rilevanza dell’istituto della mediazione in Italia, diventando luogo privilegiato di incontro e confronto in tema di risoluzione alternativa delle controversie.
Print Friendly, PDF & Email
Una Corte d’Appello della California ha stabilito di recente che il giudice di merito non può discrezionalmente derogare alla regola della confidenzialità della conciliazione, nemmeno quando risulti che durante la conciliazione il convenuto abbia violato un dovere deontologico.
Anche se l’intento del tribunale di primo grado è quello di portare alla luce le prove dell’infedeltà professionale del convenuto, l’articolo 1119 dell’Evidence Code della California e la giurisprudenza della Corte Suprema dello stato proibiscono qualsiasi tipo di eccezione.
Nel caso di specie, un avvocato è stato chiamato in giudizio dall’ex-cliente che lo accusava di avere rivelato alla controparte la sua disponibilità a transigere per una somma più bassa, così da avviare un secondo tentativo di conciliazione e chiudere più celermente la posizione. La Corte d’Appello ha tuttavia suggerito al legislatore di prevedere alcune eccezioni alla regola della confidenzialità per casi analoghi.
Gli avvocati della California tuttavia difendono il carattere inderogabile della confidenzialità. Senza un’adeguata protezione della confidenzialità, il negoziato durante la conciliazione sarebbe meno franco, e dunque le possibilità di trovare un accordo sarebbero minori. Secondo gli avvocati, il legislatore dovrebbe essere molto cauto prima di rivisitare una normativa con la quale avvocati e conciliatori si trovano ormai a loro agio.

Commenta

inserisci un comento
Inserisci qui il tuo nome