venerdì, Novembre 27, 2020

Il portale di riferimento sulla risoluzione alternativa delle controversie

Nr. 1 - Registro organismi di mediazione Ministero della Giustizia

Print Friendly, PDF & Email
Home ADR NEWS Il CPR premia gli studi legali che eccellono nell'ADR

Il CPR premia gli studi legali che eccellono nell’ADR

Redazione MondoADR
100 Newsletter, oltre 1.000 visite giornaliere e 10.000 abbonati. Sono questi i numeri di “Soluzioni ADR”, la newsletter mensile di ADR Center, nata nell’oramai “lontano” giugno 2002. In dieci anni, Soluzioni è cresciuta assieme alla rilevanza dell’istituto della mediazione in Italia, diventando luogo privilegiato di incontro e confronto in tema di risoluzione alternativa delle controversie.
Print Friendly, PDF & Email

Il CPR (International Institute for Conflict Prevention & Resolution), una delle organizzazioni più importanti a livello mondiale per la diffusione e la promozione dei metodi di Alternative Dispute Resolution, ha presentato a fine ottobre a New York la prima edizione del premio per gli studi legali che si sono distinti nell’utilizzo dell’ADR.

Il premio è andato allo studio americano Stradley Ronon Stevens & Young (Philadelphia) e agli studi londinesi Herbert Smith ed Eversheds.

Stradley Ronon Stevens & Young si è distinto per l’istituzione di un sistema di formazione interna in metodi di ADR per i suoi avvocati, oltre che per la creazione di un dipartimento specializzato nei metodi di risoluzione alternativa.

Herbert Smith può vantare il lancio di uno studio sull’utilizzo dell’ADR da parte delle imprese multinazionali, e su come i legali di impresa impiegano l’ADR.

Eversheds è stato premiato infine per l’ideazione del metodo denominato “RAPID Resolution”, che fornisce ai clienti un sistema di analisi delle controversie basato sulla quantificazione dei costi-benefici.

La commissione giudicatrice che ha attribuito i premi era composta da giuristi d’impresa provenienti da General Electric, DuPont, Abbott Labfs, Northrop Grumman, Johnson & Johnson e Microsoft, oltre che da accademici dell’Università del Missouri, dell’Università di Pepperdine e della Columbia Law School.

Commenta

inserisci un comento
Inserisci qui il tuo nome