sabato, Novembre 28, 2020

Il portale di riferimento sulla risoluzione alternativa delle controversie

Nr. 1 - Registro organismi di mediazione Ministero della Giustizia

Print Friendly, PDF & Email
Home Articoli Mercati finanziari e risoluzione appropriata delle controversie (II parte)

Mercati finanziari e risoluzione appropriata delle controversie (II parte)

Print Friendly, PDF & Email

Nel numero di Soluzioni di dicembre si è parlato della risoluzione delle controversie presso la National Association of Securities Dealers statunitense. In questo pezzo ci occupiamo di un organismo che svolge le funzioni analoghe in un altro paese: la Financial Services Authority britannica (FSA).

La procedura di conciliazione è stata introdotta in via sperimentale dalla FSA nel 2000. Il procedimento dura in media uno o due giorni e ha un costo che si aggira tra le 3.000 e le 6.000 sterline. La percentuale di successo è superiore all’85%.

La fase pilota del progetto ha previsto l’utilizzo della conciliazione nei casi riguardanti questioni disciplinari o ipotesi di market abuse, con un procedimento da avviarsi successivamente all’invio di un’ammonizione ai soggetti controllati. Nel 2004, il successo della fase pilota ha convinto la FSA ad introdurre un modello di conciliazione ancora più flessibile, consentendo di scegliere la conciliazione in qualsiasi fase del procedimento di accertamento.

Il dipartimento della FSA che partecipa alla conciliazione generalmente è lo stesso che ha avviato il procedimento nei confronti del trasgressore. Un membro dell’organismo incaricato delle indagini e della decisione finale viene tenuto informato sullo svolgimento del procedimento e approva l’accordo raggiunto dalle parti, anche se l’assenza dal tavolo negoziale di chi ha il potere di chiudere la controversia non è una scelta completamente condivisibile. La conciliazione si svolge secondo regole che assicurano la celerità  del procedimento e che assicurano l’indipendenza del conciliatore. La FSA ha, inoltre, individuato alcune modalità  per ridurre la corposa documentazione che viene presentata al conciliatore.

Il grande successo del programma di conciliazione della FSA è dovuto in larga misura al livello di preparazione e al grado di specializzazione dei conciliatori. La scelta dei conciliatori è fondamentale, e nei casi complessi in cui è necessario selezionare un team di neutrali con esperienze diverse, si è spesso scelto di rivolgersi ad organismi specializzati in ADR.

Un’ultima peculiarità  del sistema di risoluzione delle liti creato dalla FSA consiste nel fatto che, contrariamente a quanto normalmente avviene nella conciliazione, l’accordo finale viene in parte reso pubblico. La FSA ha, infatti, il dovere di informare i cittadini circa le sanzioni irrogate ai soggetti sottoposti al suo controllo.

 

Rosy Cinefra

 

Commenta

inserisci un comento
Inserisci qui il tuo nome