giovedì, Novembre 26, 2020

Il portale di riferimento sulla risoluzione alternativa delle controversie

Nr. 1 - Registro organismi di mediazione Ministero della Giustizia

Print Friendly, PDF & Email
Home ADR NEWS L'UNCITRAL approva la nuova legge modello sulla conciliazione nel commercio internazionale

L\’UNCITRAL approva la nuova legge modello sulla conciliazione nel commercio internazionale

Redazione MondoADR
100 Newsletter, oltre 1.000 visite giornaliere e 10.000 abbonati. Sono questi i numeri di “Soluzioni ADR”, la newsletter mensile di ADR Center, nata nell’oramai “lontano” giugno 2002. In dieci anni, Soluzioni è cresciuta assieme alla rilevanza dell’istituto della mediazione in Italia, diventando luogo privilegiato di incontro e confronto in tema di risoluzione alternativa delle controversie.
Print Friendly, PDF & Email

La Commissione delle Nazioni Unite per il Commercio Internazionale (UNCITRAL) ha approvato il testo della nuova legge modello sulla conciliazione nel commercio internazionale, recependo quasi per esteso il testo varato il 12 ottobre scorso dal Working Group II.

Frutto di circa tre anni di dibattito, il testo approvato a New York è solo più sintetico rispetto al testo del 12 ottobre, il quale conteneva 17 articoli, contro gli attuali 14. Gli articoli disciplinano la procedura di nomina del conciliatore, l’impatto della conciliazione sulle altre procedure di risoluzione delle liti (giurisdizionali o arbitrali) e le clausole sulla riservatezza.

La Commissione non ha invece preso posizione sul meccanismo per rendere esecutivi gli accordi raggiunti tramite conciliazione, lasciando la scelta sulle modalità  di enforcement alla discrezione dei singoli Stati. La legge modello verrà  presto inviata al comitato legislativo delle Nazioni Unite per l’approvazione finale dall’Assemblea Generale, prevista dai membri della Commissione entro la fine dell’anno.

Michael Getty, membro della delegazione USA alla Commissione, ha affermato che la legge modello sulla conciliazione è “valida ed equilibrata per le controversie internazionali”e aiuterà  i paesi privi di norme sulla conciliazione a “muoversi nella direzione di un sviluppo della ADR”.

Commenta

inserisci un comento
Inserisci qui il tuo nome