domenica, Novembre 29, 2020

Il portale di riferimento sulla risoluzione alternativa delle controversie

Nr. 1 - Registro organismi di mediazione Ministero della Giustizia

Print Friendly, PDF & Email
Home ADR NEWS L’American Bar Association premia il giudice Warren Knight

L’American Bar Association premia il giudice Warren Knight

Redazione MondoADR
100 Newsletter, oltre 1.000 visite giornaliere e 10.000 abbonati. Sono questi i numeri di “Soluzioni ADR”, la newsletter mensile di ADR Center, nata nell’oramai “lontano” giugno 2002. In dieci anni, Soluzioni è cresciuta assieme alla rilevanza dell’istituto della mediazione in Italia, diventando luogo privilegiato di incontro e confronto in tema di risoluzione alternativa delle controversie.
Print Friendly, PDF & Email

<<Quando ho fondato JAMS oltre 30 anni fa, non mi sarei mai immaginato che diventasse un’organizzazione straordinaria quale oggi si presenta. Nel corso degli anni, l’ho vista crescere di pari passo con l’affermarsi della mediazione e dell’arbitrato nel mio Paese>>. Così il giudice Warren Knight commenta il premio “D’Alemberte-Raven Award” che l’American Bar Association (ABA) – Section of Dispute Resolution- ha deciso di tributargli in occasione della 12th Annual Spring Conference in corso a San Francisco. Come suo fondatore, il giudice Knight ha giocato un ruolo cruciale per JAMS nel contribuire alla sua eccezionale crescita fino a renderla il più grande organismo di risoluzione alternativa delle controversie negli Stati Uniti. Come sottolineato da Chris Poole, attuale presidente di JAMS, il sistema legale statunitense, la comunità imprenditoriale e le singole persone coinvolte in controversie hanno potuto beneficiare dell’opera resa dal giudice Knigh, che ha  lavorato in modo significativo per la promozione dell’ADR come alternativa economica ed efficace al giudizio. Un premio, dunque, che l’ABA ha scelto di conferire a Knight per celebrarne la brillante carriera, prima come giudice, poi mediatore di successo e fondatore altresì di JAMS Foundation e JAMS Society, ma soprattutto per dare un tributo alla grande “visione” di un uomo che ha vinto la sua personale scommessa, risalente a più di trentennio fa, sul successo dell’ADR negli Stati Uniti, creando ex novo un vero colosso oggi internazionalmente stimato nel campo dell’ADR.

Commenta

inserisci un comento
Inserisci qui il tuo nome