mercoledì, Novembre 25, 2020

Il portale di riferimento sulla risoluzione alternativa delle controversie

Nr. 1 - Registro organismi di mediazione Ministero della Giustizia

Print Friendly, PDF & Email
Home ADR NEWS Dettate le modalità  per la risoluzione extragiudiziale delle controversie tra utenti ed...

Dettate le modalità  per la risoluzione extragiudiziale delle controversie tra utenti ed organismi di telecomunicazione

Redazione MondoADR
100 Newsletter, oltre 1.000 visite giornaliere e 10.000 abbonati. Sono questi i numeri di “Soluzioni ADR”, la newsletter mensile di ADR Center, nata nell’oramai “lontano” giugno 2002. In dieci anni, Soluzioni è cresciuta assieme alla rilevanza dell’istituto della mediazione in Italia, diventando luogo privilegiato di incontro e confronto in tema di risoluzione alternativa delle controversie.
Print Friendly, PDF & Email

Il Consiglio dell’Autorità  per le Garanzie nelle Comunicazioni ha recentemente approvato il regolamento in materia di risoluzione delle controversie tra organismi di telecomunicazione e utenti (Delibera n.182/02/CONS).

Il provvedimento detta le modalità  per la soluzione non giurisdizionale delle controversie.

La legge 249/97 – istitutiva dell’Autorità  – stabilisce che non si può ricorrere in giudizio se prima non è stato esperito un tentativo obbligatorio di conciliazione presso l’Autorità  stessa.

Gli utenti e gli organismi di telecomunicazione hanno la possibilità  di rivolgersi ai Comitati regionali per le comunicazioni (Corecom) per avvalersi delle procedure conciliative. L’intero procedimento non può durare più di 30 giorni.

Il regolamento in questione, inoltre, riconosce alle parti la facoltà  di esperire il tentativo di conciliazione anche presso altri organismi non giurisdizionali, radicati nei territori.

Se la conciliazione riesce viene redatto un verbale che, sottoscritto, costituisce titolo esecutivo.

In caso di fallimento della procedura conciliativa dinnanzi al Corecom, o dinnanzi agli altri organismi conciliativi, anche una sola delle parti potrà  chiedere all’Autorità  di risolvere la controversia con atto vincolante, ovvero di rivolgersi all\’Autorità  giudiziaria ordinaria.

Il regolamento in questione semplifica le procedure e garantisce maggiormente gli utenti i quali possono ottenere un puntuale e rapido riscontro ai reclami presentati. L’istanza per espletare il tentativo di conciliazione è consegnata a mano contro rilascio di ricevuta, a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento oppure via telefax.

Per facilitare il ricorso alla procedura conciliativa è stato predisposto un modello di istanza, nonchè un formulario per l\’inoltro delle semplici segnalazioni, entrambi disponibili sul sito dell’Autorità  (www.agcom.it).

Consulta il testo della Delibera del Consiglio http://www.privacy.it/agcom2002182.html

Con il regolamento del 19 giugno 2002, il Consiglio dell’Autorità  per le Garanzie nelle Comunicazioni, ha dettato le modalità  per la soluzione non giurisdizionale delle controversie tra utenti e organismi di telecomunicazione.

Commenta

inserisci un comento
Inserisci qui il tuo nome