giovedì, Dicembre 3, 2020

Il portale di riferimento sulla risoluzione alternativa delle controversie

Nr. 1 - Registro organismi di mediazione Ministero della Giustizia

Print Friendly, PDF & Email
Home ADR NEWS Concluso uno dei più importanti accordi in un'azione collettiva

Concluso uno dei più importanti accordi in un\’azione collettiva

Redazione MondoADR
100 Newsletter, oltre 1.000 visite giornaliere e 10.000 abbonati. Sono questi i numeri di “Soluzioni ADR”, la newsletter mensile di ADR Center, nata nell’oramai “lontano” giugno 2002. In dieci anni, Soluzioni è cresciuta assieme alla rilevanza dell’istituto della mediazione in Italia, diventando luogo privilegiato di incontro e confronto in tema di risoluzione alternativa delle controversie.
Print Friendly, PDF & Email

La ditta farmaceutica Eli Lilly si è dichiarata pronta a pagare 700 milioni di dollari per definire 7.000 o più azioni legali volte a dimostrare che la medicina Zyprexa, un anti-psicotico, ha quali effetti collaterali malattie e in particolar modo è causa di diabete. Le richieste di risarcimento provengono da ogni parte del Paese.

Tutto è cominciato nel 2002 con la causa intentata dallo studio Hersh & Hersh di San Francisco, racconta Mark Burton, partner dello studio che rappresenta più di 400 querelanti. Burton afferma che Ely Lilly pagherà  690 milioni di dollari ai quali vanno aggiunti 10 milioni di dollari di costi amministrativi, una parte dei quali andrà  ai 13 studi legali, compreso Hersh & Hersh, che formano il comitato degli attori. Burton si aspetta che l’accordo definirà  almeno il 75% delle controversie.

Sembra essere dunque uno dei più importanti accordi che sia mai stato raggiunto in un azione collettiva negli Stati Uniti, specie nella fase iniziale del processo. Infatti, al momento in cui sono state rilasciate queste dichiarazioni ben pochi testimoni e nessun attore sono stati ascoltati, così come ridotto è stato lo scambio di documenti tra le parti.

Nel sintetizzare le ragioni che hanno condotto la compagnia ad effettuare tale scelta, Sidney Taurel, CEO, parla di complessità  del caso e delle conseguenti incertezze legate ad esso.

Commenta

inserisci un comento
Inserisci qui il tuo nome