+39 06 36 09 37
Il portale di riferimento sulla risoluzione alternativa delle controversie
Iniziativa ADR Center Nr. 1 Registro organismi di
mediazione Ministero della Giustizia
Massimo Moriconi
Massimo Moriconi
In magistratura dal 1979, è magistrato di Cassazione con funzioni di Consigliere Dirigente della Sezione Distaccata di Ostia del Tribunale di Roma (di cui è il fondatore). Svolge, oltre tale incarico, principalmente mansioni di giudice della cognizione civile e della esecuzione immobiliare. In precedenza ha diretto la Pretura di Bracciano (successivamente sezione distaccata di Roma ora Civitavecchia), con funzioni di giudice unico civile e penale, ha svolto funzioni di Pretore del lavoro, giudice della V° sezione della Pretura civile di Roma (esecuzioni) e ancor prima giudice a latere penale e giudice fallimentare. Per molti anni ha svolto funzioni di coordinatore e relatore dei corsi organizzati dal CSM per la formazione degli uditori giudiziari e dei magistrati ordinari. Ha creato il sito web della sezione http://www.sezioneostia.tribunale.roma.it/ nel quale vengono pubblicati, fra l'altro, i provvedimenti
Articoli di Massimo Moriconi

La mediazione è ancora poco conosciuta, in particolare dai giudici. E quando non si conosce, non si pratica, non si ha affinità con qualcosa è inevitabile perdersi. Quindi non devono destare stupore taluni dei contenuti di questa sentenza, invero piuttosto frammentari e apodittici. Certo è che non possono costituire un punto fermo, per il che

GR-211-Yellow-Moon-Rising-54-x-54Gli strumenti alternativi alla sentenza (A.S.R. Alternative Sentence Resolution) costituiscono, all’ interno del percorso giudiziale (al di fuori, la mediazione e la negoziazione vanno invece più esat-tamente qualificati come A.D.R. Alternative Dispute Resolution), un forte elemento di prevedibili-tà della decisione. Se questo è di tutta evidenza nella proposta del giudice ex art. 185 bis lo

EMc-101-Dunkin_artsy_Irina1 . Premessa
Il presente scritto costituisce un contributo alla disamina e alla valutazione dell’incidenza, a distanza di circa otto anni, dell’istituto della mediazione, introdotta nel nostro Paese con il decreto legislativo 28/2010, sulla Giustizia Civile.

Com’è noto, specialmente ai cultori della mediazione, il valore dell’Istituto consiste in primo luogo nell’efficace azione di pacificazione sociale

5 Aprile 2016

La mediazione “Guidata” dal Giudice

Potenzialità della Mediazione

mediazione demandata dal giudice Mondo ADR

La mediazione, come ho scritto e detto molte volte, ha moltissime potenzialità, in gran parte ancora inesplorate. Naturalmente chi sperimenta e apre nuove strade si espone a incertezze, dubbi , critiche e necessità di correzioni di rotta…che ben vengano se costruttive.

La mediazione “guidata”, in tale contesto, è l’alternativa alla proposta del giudice ex art.

nuovi strumenti A.D.R. A far data da settembre 2013, essendo stati introdotti nuovi strumenti A.D.R. (la proposta del giudice ex art.185 bis e la mediazione demandata riformata, introdotti ai sensi del d.l. 21 giugno 2013, n. 69 come convertito dalla legge 9.8.2013, n.98), lo scrivente ha avviato presso la XIII° sezione del tribunale di Roma numerosi esperimenti con

Massimo MoriconiPer molti anni il problema dello spaventoso arretrato della giustizia civile, con i lunghissimi tempi di definizione delle cause, è stato un problema avvertito in particolare dagli addetti ai lavori,  in particolare magistrati ed avvocati, oltre che naturalmente dall’utenza, che ne ha subito in corpore vili le sempre peggiori  conseguenze. La politica, Governo e Parlamento, 

Il Dispositivo:

1)  dichiara l’illegittimità costituzionale dell’articolo 5, comma 1, del decreto legislativo 4

marzo 2010, n. 28 (Attuazione dell’articolo 60 della legge 18 giugno 2009, n. 69, in materia

di mediazione finalizzata alla conciliazione delle controversie civili e commerciali);

2)  dichiara, in via consequenziale, ai sensi dell’art. 27 della legge 11 marzo 1953, n.

14 Luglio 2012

Condanna il convenuto al contributo unificato per mancata comparizione senza giustificato motivo

Tribunale di Roma, Sezione distaccata di Ostia, Sentenza del 05/07/2012

Commento di Luca Tantalo

Con due interessanti, ben motivate e innovative sentenze, il Tribunale di Ostia, nella persona del giudice Moriconi, ha stabilito alcuni importanti principi sia in tema di argomenti di prova ex art. 116 c.p.c., che per quanto riguarda la mancata partecipazione al procedimento di mediazione.

In questa sentenza, per quanto riguarda la

10 Luglio 2012

La mancata comparizione della compagnia di assicurazione attesta il perseguimento di intenti dilatori

Tribunale di Roma, Sezione distaccata di Ostia, sentenza del 5 Luglio 2012

Commento di Luca Tantalo

Con due interessanti, ben motivate e innovative sentenze, il Tribunale di Ostia, nella persona del giudice Moriconi, ha stabilito alcuni importanti principi sia in tema di argomenti di prova ex art. 116 c.p.c., che per quanto riguarda la mancata partecipazione al procedimento di mediazione.

Anche in questa sentenza, per quanto riguarda

Fin dall’autunno del 2010 presso la Sezione Distaccata di Ostia si è iniziata la sperimentazione del nuovo istituto introdotto dal decr.lgsl 28/2010. Fino al 20 marzo del 2011 data di entrata in vigore della mediazione obbligatoria (ad eccezione delle materie del condominio e rca, per le quali l’entrata in vigore è fissata al 20 marzo

Newsletter

NON PERDERTI LE NEWS SUL MONDO
DELLA MEDIAZIONE E GIURISPRUDENZA

Iscriviti alla Newsletter per ricevere le notizie in ambito giuridico e di gestione delle controversie.
Ho letto e accetto l’Informativa sulla Privacy

Loading...