+39 06 36 09 37
Il portale di riferimento sulla risoluzione alternativa delle controversie
Iniziativa ADR Center Nr. 1 Registro organismi di
mediazione Ministero della Giustizia
Giovanni Matteucci
Giovanni Matteucci
Ha conseguito la Laurea in Giurisprudenza e quella in Economia & Commercio presso l’Università “la Sapienza” di Roma ed il “Diploma in Economics” presso l’University of York (UK). Ha seguito il Master di 1° livello in “Procedure stragiudiziali di soluzione delle controversie” presso l’Università di Siena. E’ stato funzionario di banca, dove si è specializzato nella valutazione e gestione del rischio, in particolare quello di dubbio realizzo. E’ mediatore civile accreditato presso il Ministero della Giustizia dal 2007 e formatore dal 2011; come mediatore opera presso la CCIAA di Grosseto e la Consob, come formatore presso l’Ordine degli Avvocati di Roma e Altalex s.r.l.. E’ specializzato nell’utilizzo della mediazione per prevenire il conflitto in situazione di crisi finanziaria aziendale. Ha pubblicato: “La mediaconciliazione: una mimesi di legislazioni altrui o un recupero delle nostre tradizioni ? ”, “Mediaconciliazione e banche”, “Brevi note in tema di mediazione civile e commerciale”, “Per la mediazione un futuro fallimentare” su “Temi Romana” (quadrimestrale dell’Ordine degli Avvocati di Roma), anno LVIII, n.1-3, gennaio /dicembre 2010; “Mediation in bankruptcy: come mediare con le banche nelle situazioni di crisi” nel Quaderno di Giurisprudenza dell’Università degli Studi eCampus, “Temi di mediazione, arbitrato e risoluzione alternativa delle controversie (A.D.R.)”, volume II, aprile 2011, ISSN 2036.9190; “La comunicazione per gli operatori nell’emergenza” in “La protezione civile italiana”, gennaio 2011; “Mediazione: le novità del decreto correttivo al D.M. 180”, “La parte invitata, assente, paga. Inoltre, da Bagheria a Lussemburgo”, “Quanto costa la mediazione ?”, “Mediazione bancaria: quanto costa?”, “Mediazione avanti tutta. Ma…la formazione?” e “Mediazione e magistrati” sul sito www.altalex.com. Ha ideato e gestisce il sito www.adrmaremma.it , sul quale, alla voce Articoli, ha pubblicato “Mediazione e concordato preventivo”, “Crisi di liquidità e conciliazione”, “Tecniche di mediazione per prevenire i reati, l’esperienza della Questura di Grosseto”, “La conciliazione tributaria fa parte delle ADR? E quale futuro può avere la conciliazione nel contenzioso tributario?”. Ha realizzato video didattici sulla mediazione, in www.youtube.com/adrmaremma .
Contatti a: giovannimatteucci@alice.it e info@adrmaremma.it
Articoli di Giovanni Matteucci

MASSIMO-MORICONI-la mediazione demandataRecensione del libro del dott. Massimo Moriconi, Non solo sentenze, editore Il pensiero giuridico.

Il Dr. Massimo Moriconi è un giudice del Tribunale di Roma ed è stato tra i pochissimi pionieri -nell’ambito della magistratura italiana- ad usare in maniera estensiva la mediazione nel gestire le cause a ruolo. La normativa sulla mediazione obbligatoria,

Secondo il Parlamento europeo (9.12.2017) “L’Italia utilizza la mediazione sei volte più del resto d’Europa“. La mediazione obbligatoria è stata normata in Italia nel 2010 ed è entrata in vigore nel 2011. Opposizione serrata da parte degli avvocati, disinteresse apparentemente benevolo da parte dei giudici. A fine 2012 ne segna una battuta d’arresto la dichiarazione

UN-BuildingNel 2007 l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite  [1]  ha introdotto un nuovo sistema di gestione delle controversie nell’ambito dei rapporti di lavoro, sia tra le persone che operano all’interno dell’organizzazione, sia con i consulenti esterni.

Come in tutti gli ambienti di lavoro, ci sono controversie relative a misure disciplinari, promozioni attese e non ottenute, entità

Traduzione dell’articolo di Marin Pădeanu, “The evolution and involution of mediation in Romania”, 31.7.2017  https://www.academia.edu/34089971/The_evolution_and_involution_of_mediation_in_Romania

In Romania, la prima iniziativa sulla mediazione risale al 2000, grazie a progetti di vari organismi non governativi, la cui attività era la promozione, l’attuazione e l’uso di metodi alternativi di risoluzione delle controversie in vari settori. Secondo le

non vedo, non sento, non parlo

Se c’è rifiuto a proseguire nella mediazione (obbligatoria per legge o iussu judici) oltre il primo incontro, il verbale (in ottemperanza all’obbligo della riservatezza) si deve limitare ad un del tutto asettico “accordo raggiunto” / “accordo non raggiunto” o le dichiarazioni delle parti possono / devono essere riportate in esso

Art. 4 - Procedure di allerta e mediazione Commissione Rodorf [1] : Schema di disegno di legge delega recante la “Delega al Governo per la riforma organica delle discipline della crisi di impresa e dell’insolvenza”

Art. 4 – ( Procedure di allerta e mediazione )

1. Debbono essere introdotte procedure di allerta e mediazione, di natura non giudiziale e confidenziale, finalizzate ad

Conciliazione endoprocessuale e mediazione delegataUn magistrato della Repubblica, fin al 2011 convinto della bontà dello strumento mediazione, ne fece un uso adeguato: prima di andare in udienza analizzava tutte le cause che gli venivano affidate e valutava se la controversia potesse essere risolta in via negoziale; se lo riteneva, invitava gli avvocati, che rappresentavano le parti, a valutare tale

La L. 134/2012, che ha convertito con modifiche il Decreto Sviluppo, entrata in vigore il 12.8.2012 e divenuta efficace l’11.9.2012, ha apportato una serie consistente di innovazioni nelle procedure di gestione della crisi di impresa: piani attestati, accordi di ristrutturazione dei debiti, concordato preventivo. Tutti metodi basati sulla negoziazione debitore creditori, della quale ultima, però,

Quando la mediazione incontra l'ambienteIl Tirreno 28.1.2012, Cronaca Grosseto, pag. XIII, articolo di Claudia Della Verde, “Biogas, partono le diffide degli avvocati” – “Prosegue la battaglia dei cittadini capalbiesi nell’opposizione all’impianto biogas nella località dell’Orgilio. Già nei giorni passati, a seguito dell’incontro tra il sindaco .. e la cittadinanza, quest’ultima aveva annunciato di passare alla linea

18 Gennaio 2012

Mediazione e insolvenza

Il ruolo degli organismi di composizione della crisi

Mediazione e insolvenzaNel 2005, in Italia, prese l’avvio la riforma delle procedure concorsuali, che ha raggiunto un ubi consistam ad agosto 2010.

Newsletter

NON PERDERTI LE NEWS SUL MONDO
DELLA MEDIAZIONE E GIURISPRUDENZA

Iscriviti alla Newsletter per ricevere le notizie in ambito giuridico e di gestione delle controversie.
Ho letto e accetto l’Informativa sulla Privacy

Loading...