+39 06 36 09 37
Il portale di riferimento sulla risoluzione alternativa delle controversie
Nr. 1 Registro organismi di mediazione Ministero della Giustizia

Dichiarata impossibilità di raggiungere un accordo. Non è mediazione

Trib. di: Nuoro - Ordinanza del: 28-06-2016 - Giudice: Riccardo Massera
Materia: Altre - Argomento: Effettivo svolgimento del primo incontro, Primo incontro di mediazione
Print Friendly

In breve: nella mediazione disposta dal giudice ex art. 5 comma 2 D.Lgs. n. 28/2010, la condizione di procedibilità della domanda non può ritenersi soddisfatta qualora, al primo incontro preliminare, la parte interessata si limiti a rappresentare che non vi sia possibilità di raggiungere un accordo.

Tribunale Ordinario di Nuoro

Verbale di udienza del …..

 

Oggi 28 giugno 2016, innanzi al Giudice dott. Riccardo Massera, sono comparsi:

- Per …..

- Per …

I procuratori delle parti insistono per l’ammissione delle prove dedotte, e nelle contestazioni circa le avverse deduzioni istruttorie.

Il Giudice

- Ritenuto che ricorrano, in considerazione della natura e del valore della causa, i presupposti per disporre l’esperimento di un procedimento di mediazione ai sensi dell’art. 5, 2° comma D.Lgs. 28/2010;

- Ritenuto che sia opportuno differire l’ammissione delle prove all’esito di questo, in modo da evitare alle parti di affrontare oneri e spese che potrebbero rivelarsi superflue, fermo che –in caso di esito negativo del procedimento di mediazione- nella liquidazione delle spese del giudizio sarà necessario tenere conto del comportamento in quella sede tenuto dalle parti;

- Ritenuto altresì opportuno evidenziare che la condizione di procedibilità della domanda –compreso quella monitoria- non può ritenersi soddisfatta qualora al primo incontro preliminare la parte interessata si limiti a rappresentare che non vi è possibilità di raggiungere un accordo, ma è al contrario necessario che la procedura di mediazione abbia effettivo svolgimento; e che la mancata partecipazione al procedimento fa sì che il giudice possa da tale comportamento trarre argomenti di prova contro la parte che abbia rifiutato senza giustificato motivo, e debba irrogare a questa la sanzione di cui all’art, 5, comma 4-bis D.Lgs. 28/2010;

-   Dispone l’esperimento del procedimento di mediazione, e assegna alle parti termine perentorio di quindici giorni dalla comunicazione del presente provvedimento per la presentazione della domanda di mediazione;

- Rinvia per l’ulteriore corso al …. .

 

                                                                                      Il Giudice

                                                                              Riccardo Massera

commenti
Newsletter

NON PERDERTI LE NEWS SUL MONDO
DELLA MEDIAZIONE E GIURISPRUDENZA

Iscriviti alla Newsletter per ricevere le notizie in ambito giuridico e di gestione delle controversie.
Ho letto e accetto l’Informativa sulla Privacy

Loading...
Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. ok