+39 06 36 09 37
Il portale di riferimento sulla risoluzione alternativa delle controversie
Nr. 1 Registro organismi di mediazione Ministero della Giustizia
20 gennaio 2008

Segreti per conciliare

di Luigi Cominelli
Print Friendly

Tre nuovi studi rivelano quali sono le abilità  più ricercate nei conciliatori. Nel primo studio sono stati intervistati 30 conciliatori con oltre 100 conciliazioni alle spalle in materia commerciale e di lavoro. Le domande riguardavano le caratteristiche di una conciliazione efficace. Tre conciliatori su quattro hanno messo in cima alla graduatoria la capacità  di costruire con le parti un rapporto basato sulla comprensione e sulla fiducia. Costruire questo rapporto implica soprattutto una buona capacità  di ascoltare, ma anche onestà , senso etico e affidabilità . Una volta creato il rapporto, gli strumenti più efficaci per arrivare a una soluzione sono le soluzioni creative, la tenacia e il senso dell’umorismo (per stemperare le situazioni di tensione).
 


 

Il secondo studio ha coinvolto più di duecento avvocati o professionisti che avessero preso parte ad almeno sei conciliazioni in veste di legali di parte. Agli intervistati è stata posta una domanda analoga a quella già  posta ai conciliatori. Anche in questo caso è emerso che l’elemento più importante per il successo della conciliazione è la capacità  del conciliatore di guadagnarsi la fiducia delle parti. Una buona metà  ha sostenuto inoltre che anche l’integrità  del conciliatore ha giocato un ruolo determinante, ad esempio in situazioni nelle quali al conciliatore veniva rivelata un’informazione che non si voleva far conoscere alla controparte.


 

Altrettanto decisive la preparazione e l’intelligenza del conciliatore. Tra le altre abilità  menzionate, la diplomazia e il tatto, la creatività , la capacità  di mantenere concentrate sul problema le parti, la franchezza, l’abilità  nel comprendere le situazioni e le persone, la calma.


 

Il terzo studio ha preso in considerazione i fattori che determinano il fallimento di una conciliazione. I legali di parte già  interpellati nel secondo studio sono stati intervistati nuovamente a proposito delle loro esperienze negative. La critica più comune a un conciliatore ha riguardato la scarsa integrità , ad esempio nel caso di comunicazione alla controparte di un’informazione confidenziale, o di un conciliatore che privatamente aveva detto a entrambe le parti che le loro argomentazioni giuridiche erano deboli. Alcuni conciliatori sono stati accusati di interessarsi più al proprio ruolo che alla situazione delle parti, o di essere impreparati sulla questione. Altri di non adoperarsi creativamente per favorire una soluzione, limitandosi a convogliare i messaggi di una parte all’altra.


 

In definitiva, anche se non esiste un modello condiviso di conciliatore efficace, sembra esservi un consenso sul fatto che per ogni conciliatore è necessario costruire un rapporto di fiducia con le parti.


 

di Stephen B. Goldberg e Margaret L. Shaw, The Secrets of Successful (and Unsuccessful) Mediators

commenti
  1. Nessun commento ancora...
  1. Nessun trackback ancora...
Articoli Consigliati
Roma, 2 giugno-1 luglio 2008
Corso di alta specializzazione per giuristi internazionali – “Making and Saving Deals”
Giunte le prime richieste di ammissione al corso di alta specializzazione per Giuristi Internazionali “Making and Saving Deals”, organizzato da ADR...
Strateghi della negoziazione
Nuova edizione del celebre manuale Bargaining for Advantage di Richard G. Shell, edito da Il Sole 24 ore. La riedizione italiana di “Strateghi della...
C’è spazio per l’ADR nella class action italiana
Un emendamento alla Legge Finanziaria 2008, approvato la scorsa settimana dal Parlamento, sembra ritagliare un ruolo privilegiato per la conciliazione...
Newsletter

NON PERDERTI LE NEWS SUL MONDO
DELLA MEDIAZIONE E GIURISPRUDENZA

Iscriviti alla Newsletter per ricevere le notizie in ambito giuridico e di gestione delle controversie.
Ho letto e accetto l’Informativa sulla Privacy

Loading...
Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. ok