+39 06 36 09 37
Il portale di riferimento sulla risoluzione alternativa delle controversie
Nr. 1 Registro organismi di mediazione Ministero della Giustizia
22 settembre 2008

Roma, 6 ottobre 2008
Controversie internazionali: strumenti e soluzioni pratiche per le imprese multinazionali

di Redazione MondoADR
Print Friendly

 


E’ previsto per il 6 ottobre, nella sede romana di Baker&McKenzie in Viale di Villa Massimo 57, il seminario dal titolo “Controversie internazionali: strumenti e soluzioni pratiche per le imprese multinazionali”.

Lo studio legale Baker & McKenzie ha organizzato questo evento in quanto sensibile alla necessità di una puntuale analisi sui temi che scaturiscono dalla progressiva trasformazione dell’economia e dalla internazionalizzazione delle imprese. Le attuali dinamiche socio-economiche, infatti, rendono indispensabile la conoscenza e l’individuazione di efficaci strumenti di risoluzione delle controversie per la salvaguardia dell’investimento o della scelta di operare a livello internazionale.  

Obiettivo del seminario è quello di fornire strumenti pratici per affrontare le problematiche con cui devono confrontarsi gli operatori nella gestione e risoluzione delle controversie internazionali, analizzando criticamente:

- le possibilità offerte dalla conciliazione per le controversie internazionali;
- le  principali differenze fra giurisdizione ordinaria ed arbitrato internazionale, sotto il profilo della procedura, tempi, costi e dell’azionabilità all’estero delle sentenze e dei lodi arbitrali;
- la scelta dell’istituzione arbitrale nell’arbitrato amministrato (ICC, AAA, LCIA, etc.);
- la redazione di clausole arbitrali efficaci, sovente sottovalutate in sede di negoziazione dei contratti internazionali.

Il seminario vedrà la partecipazione di esperti avvocati e accademici tra cui Gianluca Benedetti, Partner di Baker &McKenzie, Roma; Giuseppe De Palo, Presidente di ADR Center, Roma; Rachele Gabellini, Associate di Baker &McKenzie, Roma; Kai-Uwe Karl, In-house Counsel Nuovo Pignone Holding S.p.A.- GE Infra, Oil and Gas; Annamaria Bernini, avvocato e docente presso l’Università di Bologna, attualmente membro della Camera dei Deputati.

Tra i temi trattati dai relatori, il programma prevede anche l’analisi e discussione, con approccio interattivo, dei risultati dell’indagine sull’arbitrato internazionale condotta nel 2008 dalla School of International Arbitration della Queen Mary University di Londra e da Pricewaterhouse Coopers (sulla base di colloqui e questionari sottoposti ai General Counsel di imprese multinazionali ed ai principali organismi di arbitrato amministrato), nonché dello studio condotto nel 2007 dall’ICC Commission on International Arbitration, intitolato “Techniques for controlling Time and Costs in Arbitration”.  

Maggiori informazioni e la modulistica sono disponibili sull’indirizzo web: www.bakerinfo.it.

 

commenti
  1. Nessun commento ancora...
  1. Nessun trackback ancora...
Articoli Consigliati
Negoziare informati (3/2008)
L’ultimo numero della rubrica Research Digest del Negotiation Journal (Luglio 2008) fornisce una rassegna sulle ultime prospettive di ricerca...
Il follow-up come fase essenziale della conciliazione
Il follow-up che segue alla conclusione di un accordo di conciliazione tende ad essere considerato come un atto di cortesia, non essenziale per la...
Roma, 5-6-7 e 13-14 novembre 2008
Corso di Specializzazione per Conciliatori di Controversie Societarie, Bancarie e di Intermediazione Finanziaria
Il nuovo appuntamento con il percorso accreditato per la formazione dei conciliatori societari è per il mese di novembre. Cresce difatti...
Newsletter

NON PERDERTI LE NEWS SUL MONDO
DELLA MEDIAZIONE E GIURISPRUDENZA

Iscriviti alla Newsletter per ricevere le notizie in ambito giuridico e di gestione delle controversie.
Ho letto e accetto l’Informativa sulla Privacy

Loading...
Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. ok