+39 06 36 09 37
Il portale di riferimento sulla risoluzione alternativa delle controversie
Nr. 1 Registro organismi di mediazione Ministero della Giustizia
27 ottobre 2008

Bruxelles, 2 dicembre 2008
Forum on Judicial Cooperation in Civil Matters: Debate with National Parliaments

di Redazione MondoADR
Print Friendly


Il prossimo 2 dicembre si svolgerà a Bruxelles il Forum sulla Cooperazione Giudiziaria in materia civile, organizzato dal Comitato per gli Affari Legali del Parlamento Europeo in cooperazione con la Presidenza francese all’UE e con il Comitato per le Libertà Civili, Giustizia e Affari interni.

L’evento ospiterà importanti personalità del mondo giuridico europeo e internazionale e alcuni rappresentanti dei parlamenti dei diversi paesi dell’Unione. Agli interventi di apertura, da parte di Giuseppe Gargani, Chairman del Comitato Affari Legali del Parlamento Europeo e di Diana Wallis, Vice-Presidente del Parlamento Europeo, seguirà l’intervento di Jacques Barrot, Vice-Presidente della Commissione che cercherà di valutare i risultati raggiunti finora in merito alla creazione di una area unica europea di Giustizia civile e di analizzare le sfide per il futuro. A seguire, Rachida Dati, Ministro della Giustizia francese esaminerà i risultati raggiunti dalla presidenza francese in questa importante materia.

L’evento vedrà la partecipazione del Professor Giuseppe De Palo, Presidente di ADR Center, che interverrà all’interno della sessione dedicata alla discussione sugli strumenti volti a facilitare l’accesso alla giustizia (“Easier access to civil justice”), con un’analisi sulla diffusione dell’ADR e della mediazione in materia di conflitti familiari e di e-commerce nel contesto europeo.

L’argomento è di straordinaria attualità. La pratica della mediazione familiare è un concetto tuttora confuso in ambito europeo, benché rappresenti una realtà ormai affermata anche grazie alla Raccomandazione del Consiglio Europeo n. R (98) approvata il 21 gennaio 1998, con cui l’UE ha cercato di promuovere la mediazione familiare riconoscendola come strumento volto a ridurre i conflitti nell’ambito familiare garantendo così la protezione dell’interesse dei bambini.

In Europa non esistono ancora pratiche trasversali o linee guida comuni applicabili in tale materia, con differenze non solo di tipo normativo ma anche culturali. Con la crescita dell’utilizzo di Internet l’importanza della mediazione sta aumentando anche per le controversie derivanti da transazioni on-line, che coinvolgono venditori e compratori che hanno un rapporto esclusivamente “virtuale”, rendendo così ancora più complesse le eventuali controversie.

Obiettivo del Forum sarà quello di analizzare i passi fatti in direzione di una più stretta collaborazione tra le autorità degli stati membri per eliminare ogni ostacolo proveniente dalle discrepanze esistenti tra i diversi sistemi giudiziari e amministrativi, garantendo così ai cittadini europei la parità di accesso alla giustizia e il rispetto dei diritti fondamentali in tutta l’Unione.

In allegato il programma dell’evento.

commenti
  1. Nessun commento ancora...
  1. Nessun trackback ancora...
Articoli Consigliati
Irrazionalità  decisionale in atto
L’esperienza ci insegna che le decisioni individuali in una controversia riflettono gli squilibri di informazione esistenti tra le parti e la...
Il doppio binario del ricorso agli organismi di conciliazione
Rileviamo con soddisfazione che la delega al Governo in materia di mediazione e conciliazione delle controversie civili e commerciali, contenuta...
L’importanza dell’ADR nella risoluzione delle controversie internazionali (I parte)
Esiste un’alternativa alla lentezza, ai costi, al formalismo e alla rigidità della giustizia ordinaria? La soluzione si chiama ADR. Con questo...
Newsletter

NON PERDERTI LE NEWS SUL MONDO
DELLA MEDIAZIONE E GIURISPRUDENZA

Iscriviti alla Newsletter per ricevere le notizie in ambito giuridico e di gestione delle controversie.
Ho letto e accetto l’Informativa sulla Privacy

Loading...
Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. ok