+39 06 36 09 37
Il portale di riferimento sulla risoluzione alternativa delle controversie
Nr. 1 Registro organismi di mediazione Ministero della Giustizia
28 gennaio 2004

Via libera alla risoluzione alternativa delle controversie per i reclami nel campo dei servizi Internet nel Regno Unito

di Redazione MondoADR
Print Friendly

La British Agency, responsabile per la vigilanza sull’industria delle telecomunicazioni, ha approvato il 19 novembre scorso un nuovo sistema di risoluzione alternativa per le controversie relative ai reclami dei consumatori per i servizi forniti su Internet.

Il nuovo sistema di ADR, adottato dall’ufficio delle telecomunicazioni (Oftel) e denominato “Communications and Internet Services Adjudication Scheme”(CISAS), è stato proposto dalla Internet Service Providers Association (ISPA) e dalle compagnie associate fra cui T-Mobile, Telewest e Orange.

In conformità  con quanto asserito dall’ISPA, i clienti che non vedranno soddisfatte le proprie richieste direttamente dal loro fornitore, entro tre mesi potranno utilizzare il nuovo sistema, che è entrato in vigore dal 9 dicembre 2003. I reclami saranno quindi ascoltati da un “giudice indipendente”, e i casi saranno decisi sulla base di difese scritte senza discussione orale. L’ISPA afferma che il servizio sarà  gratuito. Qualora il giudice indipendente accolga il reclamo, egli potrà  chiedere ad un membro dell’ISPA di risolvere la controversia con delle scuse formali, fornendo al cliente le spiegazioni opportune, sostituendo il prodotto o il servizio o pagando al cliente un indennizzo che potrà  arrivare fino a 5.000 sterline.

La legge britannica in materia di telecomunicazioni prescrive che gli Internet Service Providers (ISPs) e le altre compagnie di telecomunicazioni garantiscano ai clienti la possibilità  di accedere ai procedimenti di risoluzione alternativa delle controversie.

Secondo quanto affermato dall’Oftel, il nuovo sistema risponde alle richieste di fornire “un servizio gratuito, indipendente ed efficace”ai consumatori per risolvere le questioni relative ai reclami che non si sono potuti risolvere direttamente attraverso il fornitore del servizio di telecomunicazioni.

Il Direttore Generale delle Telecomunicazioni David Edmonds ha affermato di essere “grato che i fornitori di servizi di telecomunicazioni abbiano sviluppato un modello indipendente che aiuti i consumatori a risolvere le controversie”

L’ISPA è stato fondato nel 1995 come associazione commerciale per rappresentare i fornitori di servizi Internet nel Regno Unito.

commenti
  1. Nessun commento ancora...
  1. Nessun trackback ancora...
Articoli Consigliati
ELSA Italia ed ELSA Urbino organizzano simulazioni processuali per studenti di giurisprudenza
ELSA (European Law School Association) Italia ed ELSA Urbino, in collaborazione con la facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di...
Un centro europeo per la conciliazione
La realtà europea della conciliazione mostra la necessità di rilanciare le procedure di ADR nei vari paesi. E’ la tesi di Avi Schneebalg e...
Lo stato dell’Alabama incoraggia le amministrazioni all’uso delle ADR
Questa settimana i funzionari dell’Alabama si incontreranno con i nuovi Coordinatori per la ADR di più di 50 agenzie statali, al fine di...
Newsletter

NON PERDERTI LE NEWS SUL MONDO
DELLA MEDIAZIONE E GIURISPRUDENZA

Iscriviti alla Newsletter per ricevere le notizie in ambito giuridico e di gestione delle controversie.
Ho letto e accetto l’Informativa sulla Privacy

Loading...
Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. ok