+39 06 36 09 37
Il portale di riferimento sulla risoluzione alternativa delle controversie
Nr. 1 Registro organismi di mediazione Ministero della Giustizia
10 gennaio 2003

Una sentenza chiarisce il problema del pagamento delle spese legali

di Redazione MondoADR
Print Friendly

Il 2002 si è rivelato un anno particolarmente impegnativo per le corti inglesi, impegnate dalla grande diffusione delle procedure di conciliazione e di EDR (Effective Dispute Resolution) e dai problemi di coordinamento con lo svolgimento dell’attività  giurisdizionale. Nel caso “Dunnet contro Railtrack”, la parte che ha prevalso è stata privata della vittoria delle spese legali per aver rifiutato in precedenza la conciliazione, mentre nel caso “Hurst contro Leeming”questo non è successo. Lord Woolf ha dichiarato pubblicamente che “si dovrebbe conoscere abbastanza l’ADR da capire che rifiutarsi di adottarlo è una decisione indifendibile, soprattutto quando è in gioco il denaro pubblico”(“Cowl contro Municipio di Plymouth”).

La sentenza “SITA contro Watson Wyatt e Maxwell Batley”ha fatto maggior luce sul problema di una parte soccombente che rifiuti di sostenere i costi legali, adducendo come motivo il rifiuto della controparte di tentare la conciliazione. Il giudice Park non ha voluto penalizzare la parte vittoriosa (Maxwell Batley), quando il soccombente Watson Wyatt ha chiesto di non dover sostenere i costi legali della controparte, motivando con il rifiuto di questa di partecipare alla conciliazione in cui si era risolta la controversia principale fra Watson Wyatt e la parte attrice (SITA). I motivi che hanno spinto il giudice a non seguire la giurisprudenza dei casi precedenti sembrano avere a che fare non tanto con una reale differenza fra i casi, quanto piuttosto con il modo in cui Watson Wyatt e i suoi legali hanno proposto la conciliazione.

commenti
  1. Nessun commento ancora...
  1. Nessun trackback ancora...
Articoli Consigliati
L’Arcidiocesi di Milwaukee parla di “giustizia riparatrice”
Possibile svolta nella discussa vicenda degli abusi perpetuati da alcuni ecclesiastici negli Stati Uniti. Dopo le numerose polemiche contro...
La Commissione UMA verso un approccio “minimalista”
Continuano i lavori della Commissione per la redazione dell’UMA (Uniform Mediation Act), il documento che nel 2001 ha fissato gli standard per...
Nel caso Microsoft il Massachusset è rimasto solo
Il caso Microsoft, iniziato nel 1998 durantela Presidenza Clinton, sembra giunto ad una svolta importante. I precedenti. Una prima risoluzione...
Newsletter

NON PERDERTI LE NEWS SUL MONDO
DELLA MEDIAZIONE E GIURISPRUDENZA

Iscriviti alla Newsletter per ricevere le notizie in ambito giuridico e di gestione delle controversie.
Ho letto e accetto l’Informativa sulla Privacy

Loading...
Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. ok