+39 06 36 09 37
Il portale di riferimento sulla risoluzione alternativa delle controversie
Nr. 1 Registro organismi di mediazione Ministero della Giustizia
20 luglio 2009

A Barbados una grande conferenza per il lancio del progetto di promozione dell’ADR

di Redazione MondoADR
Print Friendly
Si è tenuta lo scorso 15 luglio a St. Michael (Bridgetown) la conferenza di lancio del progetto che vede impegnata ADR Center ad assistere il governo di Barbados nel modernizzare il proprio sistema giuridico cercando di migliorare le procedure dei tribunali amministrativi e facilitare l’accesso alla giustizia attraverso la promozione dell’ADR.
Più di 100 persone provenienti da tutta l’isola si sono riunite per il prestigioso evento. Il pomeriggio si è aperto con il discorso di Lana Chandler, del Justice Improvement Programme Secretariat e Project Director seguita dalla introduzione del Presidente della Corte Suprema di Barbados On. David Simmons. Il Professor Giuseppe De Palo ha poi presentato il progetto e il team internazionale, composto da esperti locali ma anche da mediatori, accademici e professionisti provenienti da tutto il mondo.
A seguire, l’intervento di Lord Mance, membro della inglese Camera dei Lord, ha dato un significativo contributo ai lavori della conferenza, in quanto l’isola caraibica guarda con interesse alla legislazione inglese come ispirazione per redigere una sua propria legge in materia di ADR. Nel suo discorso Lord Mance ha più volte sottolineato l’importanza della natura consensuale della mediazione e del ruolo dei giudici per incoraggiare il suo utilizzo; lo schema di mediazione “court-annexed” è infatti molto popolare in Inghilterra. Lord Mance ha inoltre evidenziato come la mediazione non può e non deve essere l’unico strumento da utilizzare per risolvere le controversie, ma uno degli strumenti fondamentali che riesce ad ovviare alle lungaggini e ai problemi pratici della giustizia ordinaria.
Prima della tavola rotonda, in cui si sono confrontati i membri dell’ordine degli avvocati dell’isola, dell’ADR Association e della società civile, alcuni professionisti della mediazione e avvocati locali tra cui Gillian Clark, che è impegnata anche come trainer del progetto, insieme a Mike Lind, mediatore di ADR Group, si sono improvvisati attori nella messa in scena di una mediazione simulata di una controversia sorta tra il responsabile di una catena alberghiera dell’isola e una guida turistica. Il copione della simulazione è stato redatto appositamente per il contesto dell’isola caraibica, dove il turismo è la principale fonte di reddito.
commenti
  1. Nessun commento ancora...
  1. Nessun trackback ancora...
Articoli Consigliati
Varsavia, 24 giugno 2009
Mediation of Civil and Commercial Disputes. What It Truly is and How It Actually Works
Dopo l’incredibile successo della conferenza di apertura del progetto Lawyers in ADR, svoltasi a Roma lo scorso 29 maggio, a cui hanno partecipato...
Roma 20-21 ottobre 2009
Deal Making Training Forum Rome Edition 2009
Manager, uomini d’affari, mediatori e avvocati provenienti da diverse parti del mondo avranno modo di apprendere come migliorare i propri affari e...
Roma, 2-3-9-10-16-17 luglio 2009
Corso di Specializzazione per Conciliatori di Controversie Societarie, Bancarie e di Intermediazione Finanziaria regolato ai sensi del D. Lgs. n. 5/2003
Ancora pochi i disponibili posti per l’edizione estiva del corso per la formazione dei professionisti della conciliazione accreditato dal Ministero...
Newsletter

NON PERDERTI LE NEWS SUL MONDO
DELLA MEDIAZIONE E GIURISPRUDENZA

Iscriviti alla Newsletter per ricevere le notizie in ambito giuridico e di gestione delle controversie.
Ho letto e accetto l’Informativa sulla Privacy

Loading...
Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. ok