+39 06 36 09 37
Il portale di riferimento sulla risoluzione alternativa delle controversie
Nr. 1 Registro organismi di mediazione Ministero della Giustizia
25 ottobre 2011

Sala piena a Lecce per l’incontro sul ruolo dell’avvocato nella mediazione

di Redazione Soluzioni ADR
Print Friendly

Sala piena a LecceSi è svolto all’Hotel Tiziano di Lecce alla presenza di oltre 500 operatori del diritto arrivati da tutto il sud Italia l’incontro sul ruolo di avvocati, magistrati e consulenti nella mediazione.
Durante il pomeriggio è stata rappresentata la mediazione di un caso immaginario, partendo dalla negoziazione faccia a faccia tra i due avvocati, passando per l’invito del giudice a mediare fino allo svolgimento della procedura stessa. A seguire una tavola rotonda sul tema specifico del ruolo degli avvocati e dei magistrati nella mediazione che ha coinvolto personalità locali come Antonio De Mauro, Professore dell’Università del Salento , Mauro Giorgino, commercialista e gli ex giudici Marcello Marinari e Aldo De Matteis che hanno portato la loro esperienza come mediatori di ADR Center. Questi ultimi hanno sottolineato il ruolo centrale della magistratura nel favorire la mediazione e far rispettare la normativa vigente. I giudici dovrebbero infatti fare ampio e saggio uso della norma, in vigore dal marzo 2010, che dà loro il potere di invitare le parti a tentare la mediazione, in ogni materia e in qualsiasi fase di una causa pendente. L’incontro si è chiuso con l’intervento dell’ex procuratore generale antimafia Piero Luigi Vigna che, sull’istituto della mediazione, non ha alcun dubbio: “Da magistrato conosco benissimo i prolissi tempi della giustizia e sono a favore dell’obbligatorietà della mediazione che aiuterà e già aiuta a sveltire il lavoro della giustizia; è bene che gli avvocati si convincano che la media-conciliazione non toglierà lavoro ai loro studi. Questo istituto serve, in ogni caso, a garantire maggiore sicurezza. Infatti, né le guerre, né le sentenze mettono pace, diceva un vecchio filosofo, perché creano un vinto e un vincitore, raggiungere un accordo, invece, vuol dire proprio mettersi in pace”.

L’incontro pomeridiano è stato preceduto dalla inaugurazione del Resolution Center pugliese, alla presenza di Piero Luigi Vigna, del Presidente di ADR Center Giuseppe De Palo e del responsabile della sede di Lecce Lino Spedicato.

commenti
  1. Marco Botrugno
    6 novembre 2011 a 19:11 | #1

    Ho partecipato anche io all’interessantissimo incontro strutturato in modo davvero originale e confermo che è stato un vero successo visto il numero di professionisti coinvolti che è rimasto in sala fino alla fine. Ascoltare il prof. De Palo (di cui ho letto tanti libri) è stato davvero un piacere e un arricchimento professionale. Complimenti per l’organizzazione.

  2. Carlo Alberto Calcagno
    26 ottobre 2011 a 17:02 | #2

    C’ero anche io e ringrazio per l’interessante giornata trascorsa.

  1. Nessun trackback ancora...
Articoli Consigliati
Cittadinanzattiva e il convegno “Sette diritti per una nuova giustizia”
Si è tenuto martedì 25 ottobre, dalle ore 9.00 alle ore 18.00, presso la Sala della Biblioteca del Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro...
La Mediazione civile e commerciale consente al Sistema-Paese di ottenere cittadini migliori?
Con anticipo rispetto alle previsioni legislative, anni fa ero dell’opinione che l’introduzione della MEDIAZIONE nel panorama italiano dovesse essere...
Successo per il Workshop di ADR Center a Latina
29 settembre 2011 - Il workshop dal titolo “ Il risarcimento del danno non patrimoniale nella procedura di mediazione”, organizzato dall’ADR Center di...
Newsletter

NON PERDERTI LE NEWS SUL MONDO
DELLA MEDIAZIONE E GIURISPRUDENZA

Iscriviti alla Newsletter per ricevere le notizie in ambito giuridico e di gestione delle controversie.
Ho letto e accetto l’Informativa sulla Privacy

Loading...
Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. ok