+39 06 36 09 37
Il portale di riferimento sulla risoluzione alternativa delle controversie
Nr. 1 Registro organismi di mediazione Ministero della Giustizia
19 aprile 2002

Pubblicato Libro verde sull’ADR

di Redazione MondoADR
Print Friendly

I modi alternativi di risoluzione delle controversie in campo civile e commerciale (qui di seguito designati, ai fini del Libro verde e per convenzione lessicale, come “ADR”, che sta per “Alternative Dispute Resolution”) sono oggetto di un rinnovato interesse all’interno dell’Unione europea, per tre ragioni. In primo luogo, ci si è resi conto del rinnovamento che conoscono sul campo i metodi di ADR, a beneficio dei cittadini, il cui accesso alla giustizia risulta migliorato. Secondo, l’ADR è oggetto di una particolare attenzione da parte degli Stati membri, attenzione che a volte si traduce in iniziative legislative. Infine, l’ADR rappresenta una priorità  politica – più volte riaffermata – per le istituzioni dell’Unione europea cui spetta il compito di promuovere tali metodi alternativi, di garantire il miglior contesto possibile per il loro sviluppo e la loro qualità . Questa priorità  politica è stata messa in particolare evidenza nel settore dell’informatica, dove è stato riconosciuto il ruolo dei nuovi servizi on line di risoluzione delle controversie (“ODR”, che sta per “Online Dispute Resolution”) in materia di risoluzione delle controversie transfrontaliere su Internet.

Questo contesto particolare chiarisce il mandato politico da cui trae origine il presente Libro verde. Il Consiglio ha infatti invitato la Commissione a presentare “un Libro verde per fare il punto della situazione esistente e per lanciare un’ampia consultazione ai fini della preparazione delle misure concrete da adottare”. Il presente Libro verde offre l’occasione per sensibilizzare il più vasto pubblico possibile all’ADR, e consente inoltre di assicurare una migliore comprensibilità  delle realizzazioni e delle iniziative adottate in materia dagli Stati membri e a livello comunitario. La consultazione pubblica su questo Libro verde ha come obiettivo quello di raccogliere le osservazioni generali degli ambienti interessati nonchè le reazioni specifiche alle domande che vengono formulate.

Queste domande sono di natura giuridica e vertono su elementi determinanti del processo di ADR, quali le questioni delle clausole di ricorso all’ADR, il problema dei termini di prescrizione, l’esigenza di riservatezza, la validità  dei consensi, l’efficacia degli accordi scaturiti dall’ADR, la formazione dei terzi, il loro riconoscimento, il loro regime di responsabilità . La Commissione intende prendere in considerazione il punto di vista di ciascuno, allo scopo di definire gli orientamenti della politica che sarà  chiamata a perseguire nei prossimi anni nel suo ruolo di promotore di iniziative legislative ed operative.

commenti
  1. Nessun commento ancora...
  1. Nessun trackback ancora...
Articoli Consigliati
Presentato il progetto di legge in materia di mediazione familiare
Presentato in Parlamento il Progetto di legge nr. 2594, relativo alla “Istituzione della figura professionale del mediatore familiare”. Il...
In aumento le conciliazioni in Inghilterra
I fornitori di servizi di ADR, in statistiche non ufficiali, indicano che il ricorso alla conciliazione è in costante crescita. Un recente studio...
Presentato il Disegno di legge sulla conciliazione stragiudiziale professionale
Attribuzione di incentivi sia procedurali che economici al ricorso da parte dei privati alla conciliazione stragiudiziale professionale, secondo...
Newsletter

NON PERDERTI LE NEWS SUL MONDO
DELLA MEDIAZIONE E GIURISPRUDENZA

Iscriviti alla Newsletter per ricevere le notizie in ambito giuridico e di gestione delle controversie.
Ho letto e accetto l’Informativa sulla Privacy

Loading...
Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. ok