+39 06 36 09 37
Il portale di riferimento sulla risoluzione alternativa delle controversie
Nr. 1 Registro organismi di mediazione Ministero della Giustizia
7 giugno 2012
Statistiche

Organismi privati e CCIAA primeggiano nei successi

di Redazione MondoADR
Print Friendly

Organismi privati e CCIAALa conferenza “Il giusto rapporto tra giurisdizione e mediazione: prima e dopo la Direttiva europea” presso la Corte di Appello di Milano è stata anche l’occasione per la presentazione degli ultimi dati statistici del Ministero della Giustizia aggiornati al 5 maggio 2012. Ad emergere in modo rilevante è il  vertiginoso aumento delle controversie deferite alla mediazione, passate dalle 60.810 del 31 dicembre 2011 (spalmate in 10 mesi) alle105.092 circa del 31 marzo 2012, con un incremento di 44.282 nuove mediazioni (ovvero il 72 % circa) in soli 3 mesi. Nello specifico, è il mese di marzo/aprile 2012, in concomitanza con l’entrata in vigore di RC auto e condominio, a far registrare un’impennata nel numero di mediazione iscritte.

Statistica - numero totale di iscrizioni (21 marzo-30 aprile 2012)

Ministero della Giustizia Direzione Generale di Statistica – Rilevazione statistica con proiezione nazionale del numero totale di iscrizioni (21 marzo-30 aprile 2012)

Il trend di comparizione della controparte è in costante aumento: dl 25% del primo trimestre 2011 a quasi il 40% nel primo trimestre 2012.

Trend di comparizione dell'aderente (21 marzo-30 aprile 2012)

Ministero della Giustizia Direzione Generale di Statistica – Trend di comparizione dell’aderente (21 marzo-30 aprile 2012)

Cresce ma di poco la percentuale di mediazione volontarie, così come “la conciliazione delegata, che si attesta al 2.7% rispetto al 2% calcolato nel febbraio scorso. Un dato, quest’ultimo, su cui occorre lavorare molto, perché è lì che si gioca la partita finale della mediazione.

Categorie della mediazione (21 marzo-31 marzo 2012)

Ministero della Giustizia Direzione Generale di Statistica – Categorie della mediazione (21 marzo-31 marzo 2012)

Il dato inedito, assente nelle precedenti rilevazioni statistiche, è la differenza di successo rilevata per categoria di organismi. A riguardo, le percentuali di successo più alte sono registrate dagli organismi privati, seguiti dalle Camere di Commercio, e poi dagli Ordine degli ordini degli avvocati

Tasso di definizione per tipologia di organismo

Ministero della Giustizia Direzione Generale di Statistica – Tasso di definizione per tipologia di organismo (21 marzo-31 marzo 2012)

 

Esito della mediazione per tipologia di procedimento

Ministero della Giustizia Direzione Generale di Statistica – Esito della mediazione per tipologia di procedimento 

commenti
  1. Carlo
    7 giugno 2012 a 21:32 | #1

    I dati statistici dimostrano quello che tutti sanno benissimo e hanno sperimentato. Gli organismi degli Ordini degli avvocati hanno un bassissimo (con qualche eccezione) livello di qualità nella gestione delle mediazioni.

  1. Nessun trackback ancora...
Articoli Consigliati
La mediazione condominiale al restyling
E’ stato licenziato in Commissione Giustizia della Camera il testo base della riforma del condominio (AC 4041) che prevede all’art. 71 ter...
Rabbia, decision making e mediazione
Per concludere positivamente una mediazione occorre un incontro di volontà tra i litiganti: è cioè necessario che le parti decidano di giungere...
Redazione delle memorie introduttive da parte degli avvocati in mediazione
Le memorie introduttive spesso sono il primo momento di contatto con il mediatore e rappresentano una chance per instaurare fin da principio una...
Newsletter

NON PERDERTI LE NEWS SUL MONDO
DELLA MEDIAZIONE E GIURISPRUDENZA

Iscriviti alla Newsletter per ricevere le notizie in ambito giuridico e di gestione delle controversie.
Ho letto e accetto l’Informativa sulla Privacy

Loading...
Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. ok