+39 06 36 09 37
Il portale di riferimento sulla risoluzione alternativa delle controversie
Nr. 1 Registro organismi di mediazione Ministero della Giustizia
11 dicembre 2002

Nuove procedure di ADR a tutela della riservatezza

di Redazione MondoADR
Print Friendly

Il National Crime Prevention and Privacy Compact Council è intento a formulare una proposta su una nuova procedura di ADR per la gestione di controversie che coinvolgono l’uso di informazioni personali da parte delle agenzie federali.

In una nota che descrive la nuova procedura, il Consiglio prospetta la creazione di un Comitato perla Risoluzione delle Dispute. Questo comitato gestirà  i reclami e nei casi appropriati li devolverà  al Consiglio per l’audizione e la decisione. Per migliorare l’efficienza, il Comitato formerà  un gruppo ristretto, incaricato di controllare le informazioni rilevanti e di indirizzare raccomandazioni al Presidente e all’intero Consiglio.

Il Consiglio Nazionale è stato istituito dal Congresso degli Stati Uniti nel 1998, al fine di stabilire un sistema nazionale tramite cui le agenzie statali e quelle federali possano scambiarsi le informazioni inserite nei casellari penali. Il Consiglio è retto da un comitato di 15 membri, responsabile di stabilire regole e procedure per gli scambi di informazioni.

Le controversie che saranno prese in considerazione includeranno: i ricorsi contro il Consiglio per interpretazioni scorrette dell’Accordo o per atti che eccedono la sua autorità ; i ricorsi contro le regole stabilite dal Consiglio che si ritengono contrarie al suo statuto; infine, i reclami contro le parti inadempienti verso una prescrizione dell’Accordo o verso qualsiasi altra regola o procedura stabilita dal Consiglio stesso.

Quando la parte che si ritiene danneggiata sottoscrive una denuncia attraverso le procedure di soluzione previste, questa potrà  essere deferita al Comitato perla Risoluzione delle Dispute, che deciderà  se fissare o meno un’udienza e se richiedere informazioni aggiuntive sulla controversia.

Nel caso in cui sia negata l’udienza e la parte non sia disposta ad accettare la decisione del Consiglio, l’FBI e gli Stati avranno l’opportunità  di appellarsi al Procuratore Generale, o in ultima istanza ad una Corte Federale Distrettuale.

commenti
  1. Nessun commento ancora...
  1. Nessun trackback ancora...
Articoli Consigliati
Conciliazione negli Enti locali, l’Inghilterra ci crede
SOLACE Enterprise è la Società degli Amministratori Delegati degli Enti locali inglesi, che ha promosso recentemente un servizio di risoluzione...
Nominato un conciliatore per lo sciopero dei colletti blu canadesi
Il conciliatore Pierre Gervais, già noto per aver contribuito alla soluzione di vertenze sindacali in alcune grosse aziende canadesi, è stato...
A Manitoba solo la conciliazione è la strada praticabile
Il governo della provincia canadese di Manitoba ha incaricato un conciliatore di cercare una soluzione alla controversia sorta tra la Manitoba...
Newsletter

NON PERDERTI LE NEWS SUL MONDO
DELLA MEDIAZIONE E GIURISPRUDENZA

Iscriviti alla Newsletter per ricevere le notizie in ambito giuridico e di gestione delle controversie.
Ho letto e accetto l’Informativa sulla Privacy

Loading...
Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. ok