+39 06 36 09 37
Il portale di riferimento sulla risoluzione alternativa delle controversie
Nr. 1 Registro organismi di mediazione Ministero della Giustizia
20 luglio 2009

In Irlanda arrivano i mediatori per gli anziani

di Redazione MondoADR
Print Friendly
È stato lanciato in Irlanda da Àine Brady, Ministro irlandese per la terza età, un nuovo servizio di mediazione rivolto ai familiari delle persone che soffrono di demenza senile e altre malattie degenerative.
Il nuovo servizio fa parte di un progetto pilota che prevede la collaborazione tra la Alzheimer Society dell’Irlanda e la Northside Community Law Foundation. Attivo nella regione di Dublino, aiuterà le persone affette da Alzheimer e da altre malattie degenerative e le loro famiglie a prendere decisioni difficili sulla cura del sofferente e a negoziare nel caso insorgano eventuali dissidi familiari. Il progetto coinvolgerà soprattutto mediatori volontari che hanno seguito corsi di formazione in materia.
Più di 50.000 famiglie in Irlanda sono alle prese con un parente affetto da sintomi di demenza senile e circa 44.000 persone vivono con l’Alzheimer o sono affette da malattie simili e questo numero sembra destinato a salire nei prossimi anni. Il dato è dimostrato dal fatto che una chiamata su tre all’Alzheimer National Helpline durante il primo trimestre del 2009 proveniva da famiglie alle prese con un crescente stress, dovuto a decisioni difficili da prendere o situazioni familiari complesse. Il mutamento dei bisogni delle persone e del loro modus vivendi può infatti creare nuove tensioni sugli anziani e sui loro cari e si rende quindi necessario trovare nuovi strumenti per affrontare le situazioni che si determinano.
La mediazione costituisce un nuovo strumento per affrontare i problemi legati a un caro affetto da demenza o alla situazione dell’età che si ritrovano a fronteggiare le famiglie. Il servizio mette a disposizione un gruppo di mediatori istruito appositamente per cercare di semplificare le discussioni e assistere le famiglie nell’affrontare le situazioni di stress e le problematiche connesse alla gestione di un familiare malato. L’attenzione dei mediatori si concentra sulle preoccupazioni e i problemi cercando di mantenere e rafforzare nel frattempo la miriade di relazioni critiche per il benessere della persona anziana.
Nell’arco degli ultimi 20 anni, la mediazione per anziani si è sviluppata in Canada e negli Stati Uniti come un filone di specializzazione nel campo, ed è ora riconosciuta internazionalmente come un importante passo in avanti nelle situazioni che prevedono cure permanenti.

 

commenti
  1. Nessun commento ancora...
  1. Nessun trackback ancora...
Articoli Consigliati
Varsavia, 24 giugno 2009
Mediation of Civil and Commercial Disputes. What It Truly is and How It Actually Works
Dopo l’incredibile successo della conferenza di apertura del progetto Lawyers in ADR, svoltasi a Roma lo scorso 29 maggio, a cui hanno partecipato...
Roma 20-21 ottobre 2009
Deal Making Training Forum Rome Edition 2009
Manager, uomini d’affari, mediatori e avvocati provenienti da diverse parti del mondo avranno modo di apprendere come migliorare i propri affari e...
Roma, 2-3-9-10-16-17 luglio 2009
Corso di Specializzazione per Conciliatori di Controversie Societarie, Bancarie e di Intermediazione Finanziaria regolato ai sensi del D. Lgs. n. 5/2003
Ancora pochi i disponibili posti per l’edizione estiva del corso per la formazione dei professionisti della conciliazione accreditato dal Ministero...
Newsletter

NON PERDERTI LE NEWS SUL MONDO
DELLA MEDIAZIONE E GIURISPRUDENZA

Iscriviti alla Newsletter per ricevere le notizie in ambito giuridico e di gestione delle controversie.
Ho letto e accetto l’Informativa sulla Privacy

Loading...
Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. ok