+39 06 36 09 37
Il portale di riferimento sulla risoluzione alternativa delle controversie
Nr. 1 Registro organismi di mediazione Ministero della Giustizia
24 marzo 2004

Il CEDR e la nuova iniziativa nell’ambito dei rapporti di lavoro

di Redazione MondoADR
Print Friendly

Da molti anni il CEDR sta dimostrando il valore che la conciliazione può apportare a tutti gli aspetti dell’attività  imprenditoriale: dal miglioramento dell’efficacia organizzativa, alla gestione dei rapporti di lavoro, non pochi dei quali sono rapporti con i dipendenti.

Il documento del DTI (Department of Trade and Industry) “Rotte per la Soluzione” e le conseguenti modifiche legislative apportate dall’Employment Act 2002, hanno contribuito ad incoraggiare un maggior utilizzo dell’ADR per la soluzione delle controversie di lavoro.

Negli ultimi mesi queste azioni sono proseguite, con le nuove statistiche che mostrano un crescente aumento del coinvolgimento della conciliazione nell’ambiente lavorativo. Il rapporto annuale dell’ACAS (2003) (Advisory, Conciliation and Arbitration Service) evidenzia una riduzione del numero delle istanze per le udienze di Tribunale in materia di lavoro, per il terzo anno consecutivo.

Agendo sulla base delle raccomandazioni della Task Force per una Migliore Regolamentazione, l’ACAS ha ora lanciato dei modelli di conciliazione tipo per i datori di lavoro più piccoli ed il “CEDR Solve”(fornitore di servizi di conciliazione) ha anche vissuto un incremento dei casi di conciliazione in campo lavorativo, che rappresentano il 10% del totale dei casi per il 2003.

Al fine di mantenere questa tendenza e sviluppare ulteriormente l’utilizzo della conciliazione, il CEDR ha assunto Fiona Colquhoun, ex Direttrice delle Risorse Umane del Gruppo Cable & Wireless Plc ed ICL (International Computers) Plc, per guidare l’iniziativa del CEDR nella ricerca e nello sviluppo dei servizi di soluzione delle controversie nell’ambito lavorativo, per l’impresa ed il settore pubblico. L’esperienza di Fiona nella gestione del personale e delle risorse umane, assieme all’esperienza ed alla forte reputazione del CEDR nella conciliazione, si combineranno per sviluppare una esaustiva offerta di tecniche di preparazione per managers, servizi di consulenza, associazioni professionali e modelli di conciliazione per l’ambito lavorativo.

Per ulteriori informazioni sulla conciliazione o sull’iniziativa del CEDR per l’impiego, contattare Fiona Colquhoun all’indirizzo e-mail fcolquhoun@cedr.co.uk, o Antonia Evans al numero 020 7536 6078, e-mail aevans@cedr.co.uk.

commenti
  1. Nessun commento ancora...
  1. Nessun trackback ancora...
Articoli Consigliati
Il Governo italiano accoglie le critiche e rende facoltativa la valutazione finale del conciliatore nel tentativo di conciliazione in materia societaria (D.Lgs. 5/2003)
Hanno avuto esito positivo le proteste e le richieste della comunità ADR sul nuovo decreto che introduce sostanziali agevolazioni per la conciliazione...
È inopportuno per il conciliatore fornire pareri legali, anche se formulati sotto forma di domande
In un recente caso trattato in Florida, durante un’udienza preliminare, il giudice ha ordinato che le parti tentassero la conciliazione, a...
I Tribunali inglesi e il potere di ordinare la conciliazione anche contro la volontà  delle parti
Nel caso Shirayama Shokusan vs. Danovo Ltd., il giudice Blackburn ha emesso, su istanza del convenuto, un’ordinanza favorevole...
Newsletter

NON PERDERTI LE NEWS SUL MONDO
DELLA MEDIAZIONE E GIURISPRUDENZA

Iscriviti alla Newsletter per ricevere le notizie in ambito giuridico e di gestione delle controversie.
Ho letto e accetto l’Informativa sulla Privacy

Loading...
Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. ok